Inseguire informazione e cultura nelle biblioteche e nelle librerie dell’usato

16 novembre 2010 at 06:46
Una fila di libri

Libri - fonte di informazione e cultura

Siamo sempre più costretti a inseguire l’informazione e la cultura, che stanno passando da giornali e TV ai lbri. Quest’ultimi sono molto più costosi, ma con biblioteche e librerie dell’usato possiamo continuare a sostenere le nostre menti e i nostri spiriti.


La cultura e l’informazione cambiano casa

Nel nostro paese la cultura e l’informazione stanno scomparendo. Solo gli stolti continuano a negarlo. Qualche settimana fa vedevo un documentario, che faceva notare come l’informazione stia lasciando tv e giornali per essere relegata ai soli libri, che sono molto costosi e non accessibili a tutti. Ritengo che comprare libri sia importante. Si sostiene così la causa della lettura (gli Italiani sono tra i popoli che legge meno, ma quei pochi che leggono divorano libri facendo dell’Italia il paese con i lettori più forti) e si può continuare a gioire dello sfogliare la carta e inebriarsi del suo odore (speriamo sempre più in carta riciclata perché ormai abbiamo disboscato la terra), nonché avere sempre a portata di mano i propri libri preferiti.

Una biblioteca efficiente è un grande tesoro

Come detto però, il costo dei libri è alto, soprattutto di particolari libri. Per non dovere rinunciare a questo bene prezioso per la mente e per lo spirito (alcune scritture dicono: “leggete, leggete! La vostra conoscenza ne gioverà!”), o per cominciare a usufruirne, chi non ha grandi disponibilità può recarsi nelle biblioteche o nei negozi dell’usato. Vivo a Bologna e ho la grande fortuna di potere usufruire dei servizi offerti dal polo biblioteche della provincia. A grandi linee tutto ciò che cerco lo trovo nella biblioteca “Sala Borsa”. Se non trovo qualcosa, lo posso ordinare e dopo valutazione viene acquistato, per me e per tutti coloro che dopo di me vorranno leggere quel libro. Sinceramente lo trovo un servizio fantastico e funzionale!

Libreria dell’usato

Da qualche mese ho scoperto un negozio dell’usato. La biblioteca Melbookstore di via Rizzoli ha aperto un outlet del libro in via Oberdan, chiamato proprio Meloutlet. Fanno compravendita di libri e si possono trovare libri di ogni sorta e genere. Se si è fortunati si possono trovare anche alcune “chicche”, che ovviamente vanno a ruba. Ritengo sia un’ottima idea per fare girare i libri e permettere a chiunque di leggere a costi più contenuti. Anche perché una volta comprato un libro a un costo più accessibile, lo si può nuovamente rivendere per ammortizzare ancora di più la spesa 🙂

A differenza dei classici mercatini dell’usato e di alcuni siti web (attualmente non c’è comunque nulla che valga la pena di essere menzionato), da Meloutlet puoi girare in una vera e propria libreria. È possibile osservare i vari generi e trovare molti più titoli, magari anche ciò che non stavi propriamente cercando.

Un impegno costante per continuare a informarci, evolverci e stupirci

Manteniamo viva la lettura! Anche se gli stili di vita odierni ci portano a leggere sempre meno, anche se il costo dei libri aumenta, impegnamoci a cercare e risparmiare per potere continuare ad evolvere il nostro pensiero e la nostra conoscenza.