Catene di sant’antonio

2 febbraio 2010 at 06:55

forma umanoide ottenuta con una catena

Catena di sant'antonio che corre sul web


Le catene di sant’antonio possono diventare una vera pena e piaga sociale. Prese con leggerezza dai più, dimostrano lo stato sociale in cui viviamo, fatto di banalità e ignoranza.

Attenti all’imbianchino che vi droga con il suo biglietto da visita!

Settimana scorsa ho ricevuto l’ennesima catena di sant’antonio. Poneva l’attenzione su un uomo che si presenta come imbianchino porgendo dei biglietti da visita drogati che stordiscono le vittime. Assurdo! Le catene di sant’antonio possono vivere per anni. Alcune sono in giro da oltre 15 anni! Riguardano le tematiche più disparate: attenzione per le truffe, casi misteriosi, richieste di aiuto, beneficienza e ovviamente le classiche porta sfortuna. Generalmente chi le riceve pone poca attenzione nel leggerla, non fa mai beneficienza se viene richiesta, ma invia copiosamente a parenti e amici la mail in questione. I più ignoranti si chiedono se mai sia vero ciò che sta scritto sulla mail e magari la inoltrano preoccupati a tutti i conoscenti.

Come riconoscere una catena di sant’antonio

Eppure basterebbe un pò di attenzione per riconoscere immediatamente una catena di sant’antonio da una mail informativa veritiera. Innanzitutto occorre leggerla con attenzione per valutare le lacune della mail. Generalmente nelle catene di sant’antonio mancano riferimenti espliciti di data e luogo e sono concluse con qualche riferimento d’effetto che ponga spessore sull’autorità della mail. Occorre poi pensare a ciò che si sta leggendo per trovare lacune nella mail in questione. Per fare un esempio riguardante l’ultima catena di sant’antonio che ho ricevuto, basta chiedersi come faccia un uomo a dare biglietti da visita drogati senza rimanere drogato anche lui. Infine basterebbe fare una ricerca online per capire se il testo in questione è ormai presente sul web da anni o meno.

In questo servizio antibufala viene spiegata un pò di storia circa le catene di sant’antonio e molti altri articoli aiutano a capire come riconoscere le catene di sant’antonio fasulle da quelle vere. Già, perché alcune sono vere ed è per questo che è importante imparare a riconoscerle per non fare finire delle vere richieste di aiuto nello stesso calderone delle bufale.

Mettiamoci sempre d’impegno

Generalmente è la poca capacità di impegno che porta le persone a inviare qualsiasi catena di sant’antonio. È un gesto facile e chiede poco impegno. Si ritiene forse così di avere fatto qualcosa di buono, magari ci si crede delle persone migliori. Ma il vero impegno nella vita è altro, non lo si esercita sicuramente inviando una mail a tutti i nostri contatti.