Una droga chiamata televisione

11 Dicembre 2009 at 11:45

un uomo con un ghigno esce dalla tv e scoperchia il cranio di chi la guarda infilandoci dentro una mano

Televisione: una droga attiva che rende passivi


La televisione è una droga: agisce sul nostro fisico, il nostro cervello e le nostre abitudini. Non ce ne accorgiamo ma siamo completamente assuefatti da essa e non riusciamo a farne a meno.

Le fasi di ogni droga

Ogni droga ha 3 fasi:

  1. la 1^ in cui tutto sembra essere fantastico. Non ci sono lati negativi (in apparenza) e tutto ciò che si assimila da tale droga porta benefici.
  2. La 2^ in cui non ci si accorge che la droga comincia a prendere il sopravvento sulla nostra capacità decisionale: quando e quanto assimilarla. Si continua imperterriti a drogarsi, non comprendendo che la terza fase è alle porte.
  3. La 3^ fase in cui non si riesce più a fare a meno della droga: se non la si ha a disposizione tutto sembra triste e non si fa altro che cercarla. Si diventa dipendenti e la droga passa in primo piano rispetto a tutte le altre cose, che vengono fatte solo in relazione ad essa.

Una droga chiamata televisione

La televisione è una droga. Si è talmente abituati a tenerla accesa che non si riesce più a fare a meno di lei. Persino le cavolate che propinano sono diventate delle droghe, abituati come si è a osservarle giorno dopo giorno. Si impara da bambini a stare davanti alla TV per ore. Si rimane assuefatti tra infanzia e adolescenza e con la fase adulta si diviene dei veri dipendenti. Chi non guarda la televisione per molto tempo la cerca e quando la trova gli pare di essere un pò a “casa”. Molte persone hanno avuto l’intento di non possedere la TV, ma rischiando la follia sono corsi subito ai ripari. Questa è la dimostrazione più grande di quanto la TV sia effettivamente una droga: senza di essa viene minata la salute mentale, con essa la salute mentale è comunque sempre in bilico tra il savio e lo sfacelo.

Sconfiggere la droga chiamata televisione

Come ogni droga la TV va debellata dal nostro corpo e la nostra mente. Occorrono lunghi periodi senza televisione per accorgerci e capire che non ne abbiamo bisogno. Occorre disintossicarsi come con qualunque altra droga e ci vuole pazienza. Quando si combatte una droga è importante tenere a mente che l’uomo è più forte di essa e con la volontà e l’impegno può fare qualunque cosa. Se proprio non si riesce a smettere di drogarsi di televisione (capisco bene) almeno ci si può impegnare a ridurne la dose.