L’empatia fra uomini e fra uomini e natura che perdiamo ogni giorno

10 marzo 2013 at 08:30

Dimentichiamo spesso chi siamo, chi sono le persone che ci stanno intorno e cosa vogliamo dalla vita. Forse possiamo ottenere risposte a questi interrogativi grazie ad una consapevolezza della vita più completa e cercando un’empatia con la natura e le altre persone che abbiamo ormai dimenticato.


Gli automatismi della vita e le maschere che indossiamo

È incredibile come ogni giorno ci muoviamo e viviamo in maniera automatica. I ritmi e i tempi di questa società, della vita e del lavoro non ci permettono di comprendere e contemplare il mondo e le persone che ci circondano.

È ancora più incredibile come ognuno di noi porti una maschera per vivere la propria vita fuori dalle mura di casa e fuori dal proprio vero io. Siamo condizionati dalla società e dalle nostre paure che quasi dimentichiamo che la vita che viviamo ogni giorno è unica, e non ci verrà data una seconda occasione per vivere quei singoli momenti.

Guerre quotidiane ed assenza di empatia

Spesso ci facciamo la guerra, coviamo invidie e gelosie, scrutiamo le altre persone come se nascondessero chissà quale segreto. Ma infine lo sappiamo bene che siamo tutti uguali. Personalmente mi piace pensare che tutti almeno una volta nella vita abbiamo pianto. La solitudine nelle sofferenze rende gli uomini più cinici, più ostili e più cattivi. Ma infine si tratta di una scelta. Nonostante tutto ciò che la vita ci riserva possiamo decidere come la vogliamo vivere e come la vogliamo interpretare.

Altre persone sono in grado invece di entrare in empatia con coloro che soffrono, aiutandoli anche con semplici gesti.

Lasciamo il mondo migliore di come lo abbiamo trovato

Non lasciamoci sfuggire alcuna possibilità di comprendere gli altri e di mostrare loro le nostre gioie e paure, la nostra forza e la nostra debolezza. Solo così potremo dare al mondo l’empatia di cui ha bisogno. E lasciarlo magari in una situazione migliore di come lo abbiamo trovato. Cercate l’empatia, migliorate il mondo.