informazione - Pagina 5

Catene di sant’antonio

2 febbraio 2010 at 06:55

forma umanoide ottenuta con una catena

Catena di sant'antonio che corre sul web


Le catene di sant’antonio possono diventare una vera pena e piaga sociale. Prese con leggerezza dai più, dimostrano lo stato sociale in cui viviamo, fatto di banalità e ignoranza.

Attenti all’imbianchino che vi droga con il suo biglietto da visita!

Settimana scorsa ho ricevuto l’ennesima catena di sant’antonio. Poneva l’attenzione su un uomo che si presenta come imbianchino porgendo dei biglietti da visita drogati che stordiscono le vittime. Assurdo! Le catene di sant’antonio possono vivere per anni. Alcune sono in giro da oltre 15 anni! Riguardano le tematiche più disparate: attenzione per le truffe, casi misteriosi, richieste di aiuto, beneficienza e ovviamente le classiche porta sfortuna. Generalmente chi le riceve pone poca attenzione nel leggerla, non fa mai beneficienza se viene richiesta, ma invia copiosamente a parenti e amici la mail in questione. I più ignoranti si chiedono se mai sia vero ciò che sta scritto sulla mail e magari la inoltrano preoccupati a tutti i conoscenti.

Come riconoscere una catena di sant’antonio

Eppure basterebbe un pò di attenzione per riconoscere immediatamente una catena di sant’antonio da una mail informativa veritiera. Innanzitutto occorre leggerla con attenzione per valutare le lacune della mail. Generalmente nelle catene di sant’antonio mancano riferimenti espliciti di data e luogo e sono concluse con qualche riferimento d’effetto che ponga spessore sull’autorità della mail. Occorre poi pensare a ciò che si sta leggendo per trovare lacune nella mail in questione. Per fare un esempio riguardante l’ultima catena di sant’antonio che ho ricevuto, basta chiedersi come faccia un uomo a dare biglietti da visita drogati senza rimanere drogato anche lui. Infine basterebbe fare una ricerca online per capire se il testo in questione è ormai presente sul web da anni o meno.

In questo servizio antibufala viene spiegata un pò di storia circa le catene di sant’antonio e molti altri articoli aiutano a capire come riconoscere le catene di sant’antonio fasulle da quelle vere. Già, perché alcune sono vere ed è per questo che è importante imparare a riconoscerle per non fare finire delle vere richieste di aiuto nello stesso calderone delle bufale.

Mettiamoci sempre d’impegno

Generalmente è la poca capacità di impegno che porta le persone a inviare qualsiasi catena di sant’antonio. È un gesto facile e chiede poco impegno. Si ritiene forse così di avere fatto qualcosa di buono, magari ci si crede delle persone migliori. Ma il vero impegno nella vita è altro, non lo si esercita sicuramente inviando una mail a tutti i nostri contatti.

Casaleggio Associati: video dai messaggi subliminali e testi anti-dio

28 gennaio 2010 at 06:34

Il logo della Casaleggio Associati

Il logo della Casaleggio Associati


Da tempo in rete sono sorti dubbi circa gli editori di Beppe Grillo: la Casaleggio Associati. Fa discutere la mission del gruppo, che si creda sia indirizzata alla manipolazione del pensiero attraverso la rete. Anche i video prodotti dal gruppo in questione hanno ricevuto molte critiche.

Casaleggio Associati: gli editori di Beppe Grillo

Pochi sanno chi sia la Casaleggio Associati. È l’editrice di Beppe Grillo e del suo blog, oltre che finanziatrice di Marco Travaglio e Antonio Di Pietro. In rete si parla molto del legame tra Beppe Grillo e la sua casa editrice. Ci si chiesde se Beppe Grillo è libero o controllato. Causa di questo vociferare sono le mission della Casaleggio Associati e delle sue partnership. Sono soprattutto alcuni visionari video della Casaleggio a fare nascere dubbi e domande circa il comico genovese e il gruppo in questione. Molti utenti della rete, membri dei meet up di Grillo, blogger e altri, hanno sempre chiesto spiegazioni a Grillo a riguardo, che purtroppo non sono mai arrivate in modo esaustivo. Alcune teorie sostengono che la Casaleggio sia legata a banche e gruppi finanziari, di conseguenza pro signoraggio, una tematica di cui Grillo ha smesso di parlare, suscitando altri dubbi.

I video della Casaleggio Associati

Il video più criticato, prodotto dalla Casaleggio Associati, dal titolo Prometeus – la rivoluzione dei media, riguarda l’evoluzione e l’uso della rete:

Tra le critiche più massicce ci sono:

  • la digitalizzazione della vita
  • simboli massonici (l’occhio onniveggente)
  • simboli esoterici e satanici (il cerchio del logo prometeus)
  • simboli pagani (prometeo è la divinità che porta il fuoco agli uomini)

I messaggi subliminali e anti-dio della Casaleggio Associati

Quando vidi la prima volta il video rimasi sconvolto dalla sua prima frase: “l’uomo è dio”. Molti lo ignorano, ma le sacre scritture fanno ben capire come l’uomo che si innalzi a dio sia mosso dallo spirito dell’anticristo. La morte della fede in dio inizia quando l’uomo comincia a credersi dio di se stesso. Quando l’uomo si pone in sfida di fronte a dio. La stessa cosa è stata fatta da satan-el (satana, il diavolo). Nel libro di Enoch viene raccontato come satan-el ponga il suo trono di fronte a dio. Anche per questo sarà poi cacciato dal paradiso.

Beppe Grillo riguardo la Casaleggio Associati

Beppe Grillo risponde ad alcune domande riguardo la Casaleggio Associati in una piccola intervista fatta da un membro di un meet up:

Per la prima volta Beppe Grillo da risposte a riguardo, sebene a mio avviso tenda a minimizzare tutta la questione.

Le caratteristiche di chi vota Berlusconi

30 dicembre 2009 at 14:18
Il voto degli Italiani e Berlusconi

Il voto degli Italiani e Berlusconi

Chi vota Berlusconi può possedere specifiche caratteristiche: dall’avidità all’odio, dall’ignoranza allo scarso impegno nel vivere, fino a problematiche riguardanti la sfera psicoemotiva. 9 punti per permettere agli Italiani di fare un esame di coscienza.

Premessa

Tengo a precisare che sono apolitico e che quanto scrivo non è frutto di una presa di parte, ma solo di quanto ho visto in questi anni della mia vita, di ciò che ho pensato e dei ragionamenti che ne sono derivati.

Caratteristica numero 1: essere un imprenditore

Sono fermamente convinto ci siano imprenditori rispettosi delle regole e delle leggi, con un alto livello morale e civile. Sono anche convinto però che la maggior parte degli imprenditori abbia votato Berlusconi. Tu, imprenditorucolo da strapazzo che pensi di avere tra le mani chissà quale impero! In realtà sei solo uno dei tanti nel nostro paese. Come te ce ne sono stati, ce ne sono e ce ne saranno anche dopo la tua dipartita. Probabilmente prendi come punto di riferimento Berlusconi, magari speri di assomigliargli sempre più, o forse speri che il tuo conto in banca assomigli sempre di più al suo. Forse lo stimi, lo ammiri, sei soggiogato da questo carisma che, similmente a un cabarettista qualsiasi, ti diverte e ti conquista!

Ti credi giusto, rispettoso delle leggi e del paese in cui vivi. Magari nei tuoi contorti ragionamenti pensi di essere persino un patriota, in fondo aiuti il tuo paese: dai da lavorare alla popolazione. Chissà se pensi le stesse cose quando cerchi di evadere il fisco, o quando di nascosto fai un salto a San Marino per portare li un pò dei tuoi tesori! Pensi il denaro sia la cosa più importante della vita e cosa ancora più importante l’ostentarlo! Perchè senza i tuoi soldi chi saresti altrimenti? Forse sei così impegnato a fare cassa ed evitare di pagare le tasse che non hai tempo di capire molto della vita. Ma confido e spero per te che tu possa arrivare ad essere molto vecchio. Si dice che l’uomo in questo periodo della vita ripensi spesso a quanto fatto nel corso dei suoi anni perchè sente sempre più vicina la morte.

Allora capirai quanto tempo avrai sprecato nel nulla. Di quanto poco lascerai del tuo passaggio. Ma soprattutto quanto poco sarai riuscito a riempire il tuo io di cose che contano veramente. Sta scritto che alcuni uomini vengono al mondo vuoti e se ne vanno vuoti, non affatto interessati a colmare quel vuoto con le cose che sono in grado di riempirlo. Se non l’hai ancora capito: “non sei un salvadanaio!”

Caratteristica numero 2: appartenere a una destra che non esiste più

Ti ritieni una persona di destra! Hai le tue idee e le tue convinzioni e per questo voti Berlusconi. Forse sei anche dispiacituo di non potere più votare come facevi un tempo: la tua cara e vecchia fiamma! Ciò che ti sfugge è che della destra di un tempo non rimane più nulla! La vecchia destra Italiana, quella fatta di rigore e regole, se vedesse questa classe politica e questo paese ribalterebbe l’Italia stessa per lo sdegno!

Non ti accorgi che i tuoi politici ti hanno fregato. Questa coalizione non centra proprio nulla con le tue idee. Ma sono stati abili. Piano piano hanno cambiato le cose: hanno unito i partiti, hanno fatto feste per celebrare le unioni e hanno cancellato di fatto la democrazia e la tua amata fiamma! Ti stai facendo raggirare anche tu dal carisma di Berlusconi, che è come un cantastorie, un pifferaio magico, che parlando e suonando ipnotizza tutti e a quanto pare ha ipnotizzato anche te, che credi ancora che il tuo voto abbia valore, senza accorgerti che voti solamente per lui e per i suoi soli interessi.

E così le tue idee sono state cancellate insieme alla tua dignità e alla moralità dei rappresentanti del tuo partito, che sono diventati dei semplici servitori. Ti hanno ingannato facendo promesse che non hanno mantenuto. Mentre cerchi invano di farti passare il nervoso ti consiglio di dare una ripassata alla storia politica italiana. Ultimamente, infatti, Berlusconi promuove la libertà. Ma la destra storica Italiana non era il partito della libertà, ma il partito liberale, che sono due cose completamente diverse. Soprattutto se per libertà Berlusconi intende la sua.

Caratteristica numero 3: appartenere alla lega dei razzisti, xenofobi, omofobici e ignoranti

Anche tu come quelli di destra sei stato raggirato. Ovviamente, vista la tua ignoranza, non te ne sei accorto. Poche idee della lega le ritengo degne della politica. Ma veniamo a te prima di dirti come ti hanno fregato. Più di chiunque altro sei caratterizzato da una forte ignoranza. Non hai mai letto libri di storia, altrimenti saperesti cosa insegnano e conosceresti la storia d’Italia, di chi prima di te l’ha abitata e costituita. Dentro di te covi malcontenti che sfociano in una grossa rabbia nei confronti di tutto ciò che è diverso da te. Hai una tale voglia di vedere le tue idee politiche applicate nel minor tempo possibile che ti stai struggendo per questo! E intanto non ti sei accorto di cosa ti accade intorno.

La tua aggressività è data in parte anche dal fatto che nel tempo libero non sai cosa fare, magari potresti leggere qualche libro di storia e imparare così che immigrazione e integrazione non sono affatto un ossimoro. Impareresti che i paesi più avanzati hanno saputo integrare gli immigrati. Ma sei probabilmente troppo incentrato sul fatto che gli immigrati, a tuo avviso, sono tutti assassini, ladri e stupratori. Un pensiero sicuramente facile e che richiede poco impegno. Non hai mai imparato che non esistono razze tra gli uomini, se avessi occupato un pò del tuo tempo a leggere invece che fare la caccia all’immigrato forse capiresti ciò che stai leggendo.

Non accetti il tempo che passa, le cose che cambiano e il mondo che muta. Sei fuori dal tempo! Altresì capiresti che un paese democratico e avanzato non farebbe la caccia all’immigrato, ma investirebbe in denaro e idee per migliorare l’integrazione tra popoli. Ma queste cose a te non interessano. Sei solo un povero uomo che vive per odiare e probabilmente odia persino se stesso.

Non hai rispetto di niente e di nessuno e nemmeno di te e delle tue strampalate idee, visto che non cerchi di difenderle mentre Berlusconi le usa solo per prendere il tuo voto, facendoti promesse e raccontandoti frottole. Anche tu, abbagliato dalle luci della festa di Berlusconi, non ti sei accorto di ciò che accadeva. A te hanno promesso leggi e regole contro l’immigrazione e intanto Berlusconi faceva comparse televisive nei paesi dei tuo tanti odiati immigrati invitandoli a venire in Italia, dove avrebbero trovato una casa, un lavoro e il parco delle meraviglie! Che poveraccio che sei!

Ora, che valenza ha quindi il tuo voto? Direi nulla. Direi proprio che tu non vieni rappresentato in nessun modo in politica. La tua ignoranza non ti permette di capire come ti stanno fregando e forse non ti interessa nemmeno, l’importante è che tu possa dare sfogo al tuo odio e alla tua ingoranza contro chi non ti piace. Non riesci a capire come un nero possa essere Italiano, perché un romeno debba essere accettato in Italia, perché un musulmano abbia diritto alla libertà di culto! Sei anti-Italiano! Sei la vergogna dell’Italia unita! Ti pulisci il culo con la costituzione del tuo paese e la rinneghi, ma più probabilmente non la conosci nemmeno!

Caratteristica numero 4: scarsa autostima e carattere debole

Berlusconi piace a molti e così piace anche a te. Questo solo perchè non sei in grado di avere una tua capacità di gradimento. Cerchi di capire cosa piace agli altri per seguire la massa, essere accettato, essere conforme, trovare conferme quando ne capita l’occasione. Ti piace ciò che piace agli altri, perchè se piace agli altri ci sarà un motivo no? Questo è il massimo ragionamento che sai fare. Da qui si evince il tuo grado di maturità. Forse non sai bene ciò che fai, ciò in cui credi, se ciò che pensi sia giusto o meno, ma l’importante è che non se ne accorga nessuno!

L’importante è che tu riesca a dimostrarti sicuro di te, di ciò che credi, di ciò che fai e di ciò che dici, ma soprattutto è importante che tu riesca a dimostrare che sei ben sicuro del tuo voto! Dal gran che sei sicuro sei riuscito a convincere persino te stesso! Forse è ora che impari ad elaborare un pensiero tutto tuo, che cominici a sentirti un pò più sicuro di te, indipendentemente da ciò che pensano gli altri. Chi fa la parte del leone non sempre lo è. Anzi, spesso è pieno di problemi. All’occorrenza si comporta come un bambino e gli capita di piangere di notte per scaricare la tensione accumulata durante il giorno nel dovere assomigliare a qualcuno che non gli somiglierà mai!

Caratteristica numero 5: scarsa voglia di impegnarsi e tendenza a scaricare i problemi

Se ci pensi bene nemmeno tu credi che Berlusconi sia poi sto gran politico. Fai semplicemente la cosa più facile da fare: ti autoconvinci che sia uno che “ci sta dentro”, che sa ciò che fa. Così facendo scarichi molti problemi con una semplice idea e un facile gesto (il voto). Puoi così impiegare il tuo tempo libero come ti pare, convinto di avere fatto la tua parte e ben felice di ostentarla. Sicuramente meglio che impegnarsi a capire, pensare e comprendere. Insomma, hai scelto la strada più corta, la porta più larga, la via meno impervia. Vedi in Berlusconi la persona che può sobbarcarsi dei vari problemi dell’Italia. Hai talmente poca voglia di impegnarti che ti convinci a tal punto da credere che lui sia la persona che può tirare avanti l’Italia. Dimentichi che l’Italia è stata fatta dagli Italiani e dal loro lavoro! Non di certo dalle canzonette di qualche dubbio personaggio!

Caratteristica numero 6: ignoranza

Nei momenti di grande ignoranza del popolo Italiano c’è sempre stato un personaggio alla guida dell’Italia che tutto è fuorché un politico o una persona di nobiltà d’animo. Ha sempre fatto le cose in maniera poco pulita e con molta arroganza e prepotenza. Ma, appunto grazie all’ignoranza degli Italiani, ha sempre riscosso un grande consenso popolare! Qualcuno ha detto: “non c’è peggiore ignorante di chi non sa di non sapere”. Ancora peggio quando si fa finta di non sapere! Capita spesso sentire Italiani che votano Berlusconi per i seguenti motivi:

  • ha fatto così bene come imprenditore, farà altrettanto bene come politico per l’Italia
  • ha vinto così tanto con il Milan, saprà essere vincente anche per l’Italia
  • ha fatto nascere 3 televisioni di successo in Italia, avrà altrettanto succetto anche per il nostro paese

Non sono queste le caratteristiche e le doti che un politico deve avere per potere governare bene un paese. Si potrebbe disquisire di questi e altri punti, ma voglio soffermarmi sul primo: cosa succede se si governa un paese come un’azienda e l’azienda fallisce? Non faticare per rispondere, probabilmente tra qualche mese avremo una risposta in direttissima!

La tua ignoranza ha preso il sopravvento sul tuo cervello a tal punto che quando ti viene messa l’evidenza dei fatti in faccia non accetti la verità. Ti arrabbi con chi te la fa notare, adittandolo con epiteti di ogni tipo, divenendo aggressivo e violento. Sintomo di un’incapacità nel rapportarsi con gli altri e soprattutto sintomo di una scarsa capacità di intendere le cose, di riconoscere il bene dal male, di buon senso. Ma non temere, in questo paese hai almeno la fortuna di essere in buona compagnia!

Caratteristica numero 7: svogliatezza nel cercare l’informazione e saperla riconoscere

Cercare informazione e verità è faticoso. Occorre avere la voglia di farlo. Ma tu preferisci perderti nelle frivolezze della vita d’oggi piuttosto che accrescere la tua conoscenza. Televisione, moda, cibo, denaro, alcool, fumo, serate ignoranti, divertimenti di poco conto. L’unico canale d’informazione decente a tua disposizione (internet) lo usi semplicemente per accedere a facebook o guardare un pò di porno. Le uniche cose che leggi sono forse riviste di automobili o qualche baggianata. Non leggi libri, non leggi in generale, non ti impegni in niente se non nelle sole cose che sono di tuo interesse.

Non ti accorgi che il tuo cervello ha fame e che lentamente lo stai facendo morire. Se sei fortunato sopravviverà, ma avrà dato vita a una sorta di zombie da condizionare a piacere tramite propagande politiche, programmi televisivi di scarsissima qualità, videogiochi, calcio, moda e prodotti di bellezza! Questo è il tuo bagaglio informativo e ne sei consapevole e la cosa non ti piace. Ma più che prenderne atto e migliorarti ti incazzerai con chi te lo farà notare. Ti chiuderai in te stesso e raccontandoti una copiosa serie di cazzate ti autoconvincerai di essere un uomo milgiore di quello che in realtà sei veramente.

Caratteristica numero 8: scarso rispetto delle regole e delle leggi

Come molti Italiani di questi tempi non sei un grande rappresentante della legalità. Magari pensi pure di essere onesto. Ciò nonstante, quando ne hai l’occasione, ti fai beffe di regole e leggi. Hai instaurato un tuo personale decalogo nel tuo inconscio di ciò che è permesso e lecito fare. Ritieni di essere tu il rappresentante della legge, indipendentemente da ciò che dice la legge Italiana. Quest’ultima probabilmente non la conosci nemmeno.

Voti Berlusconi perchè sei probabilmente affascinato da questo personaggio che si fa beffe di ogni regola e legge Italiana. Lo ritieni una persona forte proprio per questo. La caratteristica numero 4 fa il resto. Tendi a volergli assomigliare e di conseguenza ad imitarlo. Magari non ne sei nemmeno consapevole, eppure ti comporti come lui. Forse a volte non sei d’accordo con alcuni proveddimenti da lui intrapresi, ma se puoi ricavarci un vantaggio prendi immediatamente la palla al balzo!

Sai bene che lo scudo fiscale è una delle leggi più schifose che siano mai state fatte in Italia, ma forse hai un gruzzulo nascosto in qualche paradiso fiscale e quindi, da vero individualista quale sei, ne approfitti fregandotene altamente di cosa sia giusto o sbagliato. Magari non vedi l’ora che Berlusconi promulghi qualche altra legge del genere, chissà mai che tu non riesca a trarre vantaggio anche da quella. Non importa che sia rispettosa degli Italiani e dell’Italia, l’importante è che faccia tornare i conti nelle tue tasche. L’importante è che tu possa approfittarne!

Caratteristica numero 9: essere un politico facente parte della coalizione

Probabilmente hai molte caratteristiche dei punti sopra, ma se sei un membro della coalizione sei probabilmente una persona facilmente aggirabile e con una forte ignoranza. Non ho mai sentito, infatti, un membro del pdl dire che qualcosa fatta da Berlusconi, in ambito politico, sia sbagliata. Ma non solo! Difendi Berlusconi in tutto e per tutto. Lo fai in maniera piuttosto condizionata. Non hai una tua idea politica. Probabilmente non hai una tua idea in generale, ma ciò che si evince con maggiore evidenza è che parli in sua difesa per partito preso. Probabilmente ti hanno promesso qualcosa o ti hanno pagato profumatamente per fare semplicemente la parte del servo.

Non te ne rendi conto, ma grazie a politici da 4 soldi come te l’Italia e gli Italiani stanno decadendo in una sorta di baratro dal quale usciranno solo tra qualche generazione, sempre che ci riescano. Te ne freghi di coloro che in te hanno riposto fiducia, l’importante è che tu riesca a fare i tuoi interessi e a fare tornare i conti nelle tue tasche e raggiungere i tuoi obiettivi, decisiamente poco puliti. Tutto questo negando sempre l’evidenza e mentendo spudoratamente. Hai fatto della menzogna il tuo punto di forza e forse provi persino piacere nel farlo. Sapere come stanno le cose e vedere una grossa massa di ignoranti e poveracci che continua, nonostante tutto, a dare il voto a te e a Berlusconi fa crescere dentro te qualche piacevole emozione.

Tu infanghi il nome degli Italiani e dell’Italia! Soffochi la memoria dei grandi personaggi storici e politici Italiani con le tue malefatte! Sei senza ritegno e senza morale, ma finché riesci ad autoconvincerti che questo è il bene per il paese non te ne fai un problema. In fondo alcune delle principali doti che ti caratterizzano sono l’ignoranza e l’incapacità del fare! La tua coalizione infatti non è il partito del fare, ma del non sapere fare nulla! Le persone capaci e con una morale rispettabile sono altre. Sono convinto che molte persone comuni saprebbero fare molto meglio in ambito politico di quanto tu non farai mai!

Non hai mai saputo cosa vuol dire lavorare! Non sai cosa vuol dire faticare per vivere! Eppure sei il primo a fare bei discorsi in pubblico a riguardo. Intanto tu guadagni un sacco di soldi e l’unico pensiero che hai circa il fare tornare i conti riguarda le tue malefatte e i tuoi sporchi affari. Credi che gli Italiani siano tutti degli ignoranti, ma stai sicuro che una buona parte di popolazione non si fa rincoglionire dai tuoi giochi politici, di qualunque appartenenza siano.

Speri probabilmente di stare sulla tua poltrona il più a lungo possibile, probabilmente finchè non morirai. Da questo tuo desiderio si evince come tu non abbia a cuore l’interesse del paese, ma il tuo. Chi fa gli interessi del paese è capace anche di spostarsi per fare posto a persone più capaci e più competenti. Ma non mi illudo che tu capisca questi concetti. Sei istituzionalizzato dalla testa ai piedi. Ritieni una cosa giusta o sbagliata in base a ciò che dice la legge (il tuo modo sporco di intendere le leggi). Non hai conoscenze riguardo la legge morale o culturale. Contribuisci a fare dell’Italia il paese dei dinosauri: vecchi, lenti e ovviamente destinati all’estinzione!

La capacità di ogni Italiano di conoscere cosa è giusto e cosa è sbagliato

Ogni uomo è in grado di riconoscere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. Indipendentemente dalla sua intelligenza, dalla sua cultura, dalla sua età, o dalla sua appartenenza politica. Ognuno di noi per buon senso riconosce le cose giuste da quelle sbagliate. Ognuno di noi sa che un buon politico dovrebbe essere una persona intelligente e pacata, capace di ascoltare e avere doti in grado di mettere tutti d’accordo per il bene comune. Questa è l’idea di politico che ho in testa. Un’idea che ad oggi ci hanno negato e con un trambusto degno di un circo che arriva in paese stanno facendo dimenticare e perdere di vista a tutti gli Italiani. Stiamo cominciando a credere veramente che quelli che vediamo oggi siano le figure rappresentative della politica Italiana, ma dentro di noi sappiamo che non è così!

Smetti quindi di volere apparire ciò che non sei! Smetti di prendere decisioni in base a ciò che fa la massa! Smetti di credere che la politica sia un gioco. Sebbene i nostri politici stanno tutti giocando con il nostro presente, con il futuro del paese e con le nuove generazioni di Italiani!

Teoria sulle figure rupestri

2 ottobre 2009 at 10:05

Incisione rupestre raffiguranti due uomini con un'arma in mano

Incisioni rupestri - il loro mistero è più nascosto di quanto si pensi


La conoscenza è insita nel passato così come nelle scoperte future. Ignoriamo e non tramandiamo conosenze solo perchè non sappiamo come classificarle. Perdiamo così una grossa parte del nostro essere atavico.

Ciò che crediamo non è la realtà

Abbiamo la propensione a ritenere che la conoscenza sia nel futuro, credendo che più ci addentriamo nel passato e più troveremo ignoranza. Chiamiamo gli antichi con il nome di primitivi eppure ad oggi tanti misteri non sono stati svelati. Le figure rupestri sono per noi i disegnini di uomini primitivi. Non prendiamo in considerazione che anche se fossero primitivi potrebbe essere arte.

Crediamo di essere l’unica generazione nell’unica era, quando il tempo è in realtà così lungo e profondi e nascosti sono i suoi misteri. Mi è sempre piaciuto un piccolo esempio che lessi tempo addietro sul web e che riporto a parole mie.

La vita di 2 uomini d’oggi dopo una catastrofe

Se io e te fossimo gli unici sopravvisuti a una catastrofe universale non avremmo molte speranze di sopravvivenza. Eppure siamo considerati uomini moderni, con molte conoscenze. Sappiamo cosa è un TV, un aereo, un computer. Conosciamo la scienza, la chirurgia e tante altre cose. Ora, non so tu, ma io non ho la minima idea di come si costruisca un TV, un aereo e un computer. Non sperare possa operare chirurgicamente o fare cose da scienzato.

Potrei però dipingere queste cose per rappresentarle, questo si. Potrei disegnare aerei che decollano, città intere, schermi televisivi e molto altro. Non aspettarti però chissà quali opere d’arte, non me la cavo molto bene con la pittura e i miei disegni apparirebbero come quelli di un bambino. Se un giorno di molti decenni dopo qualcuno trovasse queste rappresentazioni penserebbe forse che eravamo dei primitivi?

Le prime cose che faremmo se non trovassimo armi credo sarebbe costruirne, per poterci difendere. Un bastone con legato una pietra o qualcosa del genere. Chissà, essendo sopravvisuti a una catastrofe magari ancora molti sconvolgimenti sarebbero in corso e potremmo rimanere seppelliti da una valanga o chissà cos’altro. Millenni dopo ci troverebbero e cosa direbbero? Che hanno trovato due omini primitivi con il loro bastoncino per difendersi?

La concezione d’insegnamento di oggi va contro il concetto d’insegnamento stesso

A volte basta tenere aperte le possibilità per avere una gamma di soluzioni riguardante gli avvenimenti un pò più ampia di come ce la voglino fare credere. Il nostro sistema si base sulla conoscenza e non sul mistero. Immagina come sarebbe se tutte le cose misteriose che esistono fossero materia d’insegnamento; un alunno farebbe una domanda e l’insegnante non saprebbe rispondere. Si perderebbe il concetto che uno insegna e l’altro impara.

Forse basterebbe ritrovare un pò la nostra umiltà di uomini e chiarire come stanno le cose. Forse così ritroveremmo la nostra strada, che ci farebbe capire che molta conoscenza e molti misteri sono alle nostre spalle e se non li ignoreremo ce li ritroveremo dinnanzi a noi, per imparare sempre più, dal passato così come dalle nuove scoperte.

Il trasformismo dell’informazione in intrattenimento

2 settembre 2009 at 16:43

Telegiornali Italiani

Telegiornali Italiani


La TV non fa più informazione, guardandola assistiamo a una trasformazione dei giornalisti in presentatori e dei telegiornali in programmi di intrattenimento.

I mestieri e i programmi si trasformano

Ancora una volta mi sono trovato a guardare un telegiornale e rimanere turbato da quanto ho visto. Ormai è tutto chiaro, i giornalisti sono diventati dei presentatori e il telegiornale è diventato un programma di intrattenimento.

L’importanza di evitare la non-informazione

Le notizie vere non vengono più date, e quelle comunque di rilievo trovano un minimo spazio, tra un evento di alta moda e un piatto di cucina. È importante rimanere informati, cercando fonti alternative, ma ancora più importante è non informarsi solo con i telegiornali.

Guardando solo quelli il mondo e l’Italia sembrano un posto diverso da quello che è in realtà. Quindi piuttosto non guardare niente e pensa, otterrai più informazioni da un sano pensiero e ragionamento che da una lobotomizzazione videoludica!