Legalità e antimafia come materie nelle scuole Italiane

17 luglio 2009 at 13:06
Libro di di scuola di legalità e antimafia

Libro di testo di legalità e antimafia

Mafia e illegalità sono due grandi problemi Italiani. L’inserimento di materie apposite nel programma scolastico potrebbe cominciare a fare cambiare le cose, ma per ora nessuno si è proposto a riguardo.

Istruzione e cultura Italiana in relazione alla mafia e alla legalità

Il problema mafia rimane tale non solo per la passività e la probabile collaborazione dello stato, ma anche perchè non viene fatta una giusta campagna di istruzione a riguardo. Finchè le uniche iniziative rimarrano magliette con scritto “io non pago il pizzo” la sensibilizzazione sarà nulla.

Anche il concetto di legalità in Italia è piuttosto particolare. Persino chi ha buon senso quando gli capita l’occasione tende a fare il “furbo”. Alcuni la chiamano la mentalità Italiana. Solo in Italia l’aggettivo furbo è un complimento. All’estero se dai del furbo a qualcuno lo offendi, da noi invece uno furbo è considerato uno che se la cava, uno giusto, uno avanti. Il concetto che generalmente un furbo non rispetta la legge non viene nemmeno preso in considerazione.

Studiare antimafia e legalità a scuola

Se è vero che questi problemi sono radicati nella mentalità Italiana, perchè non creare una diversa mentalità nelle nuove generazioni? Bisognerebbe insegnare il concetto di legalità a scuola fin dalle elementari. Disegni e storie sarebbero sicuramente adatti. Avanzando con studi più approfonditi alle medie e alle superiori si potrebbe cambiare radicalmente il concetto di mafia e legalità.

Andrebbe insegnata la storia della mafia facendo risaltare quanto faccia schifo, non come in TV, che con fiction e altri film i capi mafiosi vengono fatti passare come dei divi e dei personaggi piacenti! Un insegnamento di verità, facendo capire bene quali sono i rischi a mettersi contro la mafia. Un insegnamento di pensiero, facendo ragionare i ragazzi sul rapporto tra mafia e stato, sul perchè la mafia non sia mai stata combattuta veramente!

Nelle scuole dovrebbe essere insegnato il senso di giustizia e legalità. Troppe persone oggi giorno vivono nella delinquenza, anche “semplicemente” non pagando le tasse! Occorre insegnare una nuova via di pensiero per questa Italia che non si capisce dove sta andando, o forse lo si capisce e non ce ne si vuole rendere conto. C’è da chiedersi se uno stato che non ha mai dichiarato guerra alla mafia e annovera fra i politici molti mafiosi e delinquenti possa avere qualche interesse in un’iniziativa di questo tipo.

Se non lotti contro la mafia sei un mafioso!

Può uno stato delinquente insegnare la legalità? Può uno stato, che da sempre viaggia a braccetto con la mafia, insegnare l’antimafia? Queste due materie sono fondamentali per cambiare mentalità e vedere nuovi pensieri sempre più propensi a dare lotta alla mafia e sempre più propensi a comportarsi in modo corretto e legale.

Forse non abbiamo mai visto e non vedremo mai materie di questo tipo a scuola proprio perchè non sono volute. C’è da soffermarsi parecchio sul perchè allora, e capire bene chi ci governa e a chi diamo ad ogni elezione il nostro voto. Il tempo delle mezze misure è finito. Questo è il tempo del cambiamento, chi non sta dalla parte della legalità e dell’antimafia sta semplicemente dall’altra parte, sia che si tratti di un cittadino, di un politico o del presidente del governo o dello stato!