La non libertà degli uomini che verranno

28 ottobre 2009 at 06:11

pianeta terra e sacco di dollari

Pezzi di pianeta terra per sacchi di soldi


Le persone che dispongono di molto denaro ultimamente hanno imparato a spenderlo in un modo curioso e pericoloso, soprattutto per le generazioni future: comprarsi dei pezzi di pianeta terra!

La moda di comprarsi un pezzo di terra!

Una delle ultime mode del consumismo e del capitalismo estremo è quella di comprarsi dei pessi di mondo. Attori, imprenditori e multi-milionari si comprano a piacere pezzi del pianeta terra, soprattutto in posti stupendi, che generalmente sono tali perchè di paesi in cui il marcio della vita occidentale non è ancora arrivato. L’ultimo di cui ho letto è un guru dello yoga che ha comprato un’isola della scozia per farla diventare il paradiso dello yoga e della pace.

Proiezioni di vita poco rassicuranti

Facendo una proiezione di qualche anno e teorizzando che questo fenomeno si allarghi a dismisura, avremo un contesto della proprietà privata applicata a dei pezzi di mondo che creerà dei contesti di vita inimmaginabili. Le generazioni future non saranno più libere. Nessuno potrà progettare di mettersi in un fazzoletto di terra e coltivarlo in pace, perchè quel fazzoletto di terra sarà di proprietà di qualcuno che non solo probabilmente non vorrà che lo si coltivi, ma è immaginabile che avrà addirittura diritto su chi nasce in quel luogo.

Difficile immaginare uno scenario di questo genere. Di sicuro si può capire sin da ora come il vendere dei pezzi di mondo a singoli individui sia una cosa inaccettabile. Continuando a ipotizzare che il fenomeno raggiunga dimensioni planetarie, i nuovi nati non potranno più comprare a loro volta un loro pezzo di mondo personale, semplicemente perchè non ce ne sarà più uno disponibile.