Se i politici amassero l’Italia

29 ottobre 2010 at 06:37

Quando in un paese le cose vanno male la colpa è di chi governa il paese. I nostri politici non hanno l’umiltà necessaria per ammettere le loro colpe e non volendo lasciare la loro carica a chi meglio di loro saprebbe fare dimostrano come non amino l’Italia.

Il vero leader che manca alla politica

Se i politici amassero l’Italia si dimetterebbero. Lo sdegno nazionale che si vive ormai da anni (forse da sempre) però non li sfiora minimamente. Un vero leader è tale quando sa anche farsi da parte; quando capisce di non essere stato in grado di assolvere i compiti che gli erano stati assegnati. Da ciò capiamo come i nostri politici non siano leader e non abbiano alcun interesse verso l’Italia e il popolo Italiano. Altresì lascerebbero ricoprire la loro carica a chi meglio di loro saprebbe svolgerla.

Politici Italiani senza cuore

Ma i politici Italiani sono troppo impegnati nel loro malaffare e tornaconto per lasciare la posizione di comodo nella quale si ritrovano. Sono imprenditori, affaristi, mafiosi, ma non di certo Italiani con il cuore. Questa classe politica il cuore non sa neanche cosa sia. Quando gli si pone dinnanzi il loro male operato non ammettono mai le loro colpe, ma inventano scuse di ogni genere, inventano storie ai limiti dell’assurdo, si inerpicano in ragionamenti e motivazioni che nulla hanno a che vedere con i problemi del paese e con le discussioni alle quali li si è invitati.

Il limite di sopportazione degli Italiani

Il loro unico obiettivo è mantenere la loro posizione di potere. Gli Italiani il voto dovrebbero darlo a chi non lo vuole. Solo chi è abbastanza umile da non volere il potere ha le caratteristiche necessarie nel riuscire a governare l’Italia. Guardo il mio paese e mi chiedo fino a che punto arriveremo. Mi chiedo fino a quando gli Italiani sopporteranno e fino a quando la loro ignoranza permetterà tutto questo. Ma sopra ogni altra cosa mi chiedo se mai gli Italiani hanno vissuto un periodo di pace. Rispondendomi a questa domanda capisco molte cose e capisco perché gli Italiani subiscono ogni giorno la loro condanna.