Servizi postali e formazione del personale scarsi, ma molti comunicati stampa

2 luglio 2009 at 11:44
Logo del Gruppo Poste Italiane

Logo del Gruppo Poste Italiane

I servizi e prodotti di poste italiane lasciano molto a desiderare. Gli investimenti delle poste negli ultimi tempi hanno reso gli uffici postali un mercato di ogni tipo di prodotto. Pochi soldi invece son stati investiti per migliorare i servizi e formare gli impiegati a favore degli utenti.

Poste italiane premiate per lo sviluppo tecnologico e home banking insicuro

Circa un anno fa rimasi stupito di vedere, nella home page del sito di poste italiane, che il governo premiava le poste per lo sviluppo tecnologico. In quel periodo io riuscivo ad entrare nel mio conto business online solo con internet explorer, il browser più insicuro che esista. Per fortuna le tante lamentele da parte degli utenti permettono ora di accedere anche con altri browser.

Altro che sviluppo tecnologico!

Nel mese di Aprile invece mi lamentai con l’ufficio di poste italiane di borgo panigale (BO) per via del disservizio che mi creavano riguardo dei pagamenti automatici che facevo a Google (servizio adWords per la pubblicità online). Qualche giorno dopo mi chiamarono dicendomi: “Sig. D’Amato per quella questione di eBay abbiamo risolto!” Rimasi un pò basito, dubitando non solo che avessero risolto, ma che avessero capito di cosa stavo parlando…

Tre settimane fa invece ho spedito un pacco in Sicilia. Posta celere 1 plus! “Cavolo, 1 giorno solo!” Questo è quello che ho pensato quando ho visto il servizio. Non male, avrei spedito il pacco lunedì e sarebbe arrivato martedì mattina entro le 10, o al massimo in giornata. Invece il mio pacco è arrivato a destinazione giovedì alle 15:30! Ho richiesto quindi il rimborso e mi hanno fatto compilare un modulo per il quale occorre minimo il diploma e 30 minuti di tempo. Comodo e semplice insomma!

Il mercato di poste italiane

Settimana scorsa entrando nell’ufficio di borgo vedo in bella mostra uno scooter. Mentre cercavo il mio spazio tra libri, telefonini, colonne di film e cd del poste shop mi chiedevo cosa cavolo ci facesse uno scooter all’interno di un ufficio postale. Tuttora non sono riuscito a trovare una risposta…

Formazione dei dipendenti postali

Nessun servizio ormai è pensato per gli utenti, ma solo per fare dei soldi! Si ignora che si possono fare soldi e dare allo stesso tempo un buon servizio. Poste italiane dovrebbe formare il personale con corsi di aggiornamento in ambito informatico ed implementare tecnologie che permettano alle poste e ai postini di mappare meglio i percorsi e i cittadini.

Stamane ho letto un articolo in home page del sito di poste italiane in cui si parla di postini con il palmare, collegamenti ipersicuri e lotta ai criminali del web. Sarà vero?

Ciò che vedo oggi sono persone truffate perchè non informate, postini che consegnano posta a caso e impiegati e funzionari postali con conoscenze web tra le più scarse che io abbia mai visto! Ogni settimana nella mia buchetta trovo posta che non è mia. Persone del quartiere, persone sconosciute, vecchio proprietario di casa e mamma morta del vecchio proprietario di casa. Questa è la posta che ricevo nella mia buchetta!

Il tappeto di posta sul quale camminano i postini la mattina

Una decina di anni fa ho fatto il postino, ho visto come funzionavano i meccanismi dello smistamento della posta. Posso assicurare che è tutto un programma e basti dire che alle 8 di mattina si camminava su un tappeto di lettere e posta varia. Mi son sempre chiesto se quella posta sarebbe mai arrivata a destinazione….

Ho qualcosa di positivo da dire sulle poste però. Il rinnovo della mia poste pay è avvenuto via telefonica in maniera automatica con grande facilità e semplicità. Magari fossero tutti così i servizi di poste italiane!