GDR

Fantasy!

21 gennaio 2010 at 06:04

Nani in combattimento - una classica scena fantasy

Nani in combattimento - una classica scena fantasy


Un vecchio sito di giochi di ruolo citava così: “Il fantasy aiuta a vivere. Aiutiamo il fantasy a non morire”. A distanza di anni direi che il fantasy non è affatto morto, ma al contrario si è rinvigorito espandendosi in ogni campo d’interesse e per tutte le età.

Il fantasy di un tempo e i suoi nerd

È curioso come alcune cose cambiano. Quando ero un ragazzino (e mica solo allora) giocavo ai giochi di ruolo: Dungeons & Dragons! Il mondo fantasy per antonomasia. Alcuni amici giocavano con me, ma la maggior parte di ragazzi (e soprattutto ragazze) mi guardava come fossi un alieno mentre cercavo di spiegargli in cosa consisteva il gioco e poco dopo venivo considerato uno sfigato! Il clasico “nerd” insomma! Una volta chi si interessava al fantasy in qualunque sua forma era un emarginato. Se ti piacevano le storie di Frodo e della compagnia dell’anello venivi visto come uno con la testa fra le nuvole e sicuramente scartato dal gruppo perché non eri al passo con i tempi!

Il fantsy oggi

Ai giorni d’oggi invece il fantasy ha investito chiunque! Ora sei uno sfigato se non sai chi sono Edward e Bella. Se la parola “stupeficium” non ti dice nulla sei rimasto alquanto indietro e se Gollum è per te una gomma da masticare è meglio che ti aggiorni. Negli ultimi anni, infatti, c’è stato un grande ritorno, grazie soprattutto alle trasposizioni cinematografiche, del fantasy! Da Harry Potter, che ha incantato ragazzini e genitori (e non solo loro), al Signore degli anelli, che ha fatto conoscere il fantasy anche a chi pirma non sapeva cosa fosse.

Dalle svariate guerre centenarie tra lican e vampiri al modernissimo Avatar! Ricordando poi gli innumerevoli film per ragazzi come Le cronache di Narnia, Un ponte per Therabithia e il più recente Arthur con la sua saga dei Minimei. E questi sono solo alcuni esempi di come il fantasy si sia appropriato del cinema. Ma i libri da cui sono tratti la maggior parte di questi film non sono di certo da meno. Vi è poi tutta una serie di giochi e giochi di ruolo, di romanzi e libri game, di videogiochi che richiamano comunità di milioni di persone.

I precursori e la conquista del fantasy

Il fantasy ha conquistato tutti! E come sempre ci sono precursori che subiscono il loro genio, schiacciato dall’ignoranza della massa ancora acerba per comprendere certe cose quando i tempi non sono maturi. Arriva poi il tempo in cui le cose sono chiare per tutti, ma i precursori rimarranno tali. Non ci sarà per loro un’ode o un ricordo. Rimarranno solo un gruppo di appassionati che hanno aperto una strada che avrebbero poi percorso in tanti.