massoneria

Un nuovo ordine mondiale

17 settembre 2010 at 10:29
La prossima bandiera degli USA

La prossima bandiera degli USA

Non contenti del numero delle stelle attualmente presenti sulla loro bandiera, gli USA tramano da anni, con subdoli processi, la conquista del mondo intero. Decennio dopo decennio, fanno un passo in avanti verso l’obiettivo ultimo: potere sostituire le stelle della loro bandiera con il globo intero!

Il programma USA per conquistare il mondo

Tutti quelli che hanno guardato Futurama conoscono la bandiera qui sopra. Piuttosto ironica. Ma è poi così divertente? E così distante dalla realtà? Non direi. Gli USA hanno in programma di conquistare il mondo già da tempo. Ma non lo faranno certo solo con le guerre, magari rischiando che una delle nuove potenze militari possa sconfiggerli in battaglia. Le guerre le tengono solo per i paesi più deboli di loro e che possano fruttargli dei vantaggi, alcuni di questi enormi. Il piano USA per conquistare il mondo è in atto da diversi decenni e viene, giorno dopo giorno, perpetrato nella vita di tutti gli occidentali e non solo. Attraverso le televisioni propinano uno stile di vita da yankee che ormai abbiamo assimilato. Nel mentre, con qualche guerra sostenuta da motivi poco plausibili, si stanno aggiudicando l’area medio-orientale che conta; quella fatta di petrolio.

Stratagemmi psicologici e politico-economici

Intanto, con piccoli ingegnosi stratagemmi inculcano nelle menti delle genti, non solo americane, alcuni ideali non propriamente sani o veritieri. Ad esempio gli USA vengono ormai chiamati dai più “l’america”. Ma gli USA non sono l’america. Volendo tralasciare l’america del sud, quella del nord comprende molti altri paesi e passa quasi inosservato come il suolo USA sia una piccola parte rispetto al mezzo continente chiamato “America”.

Le lobby USA sono l’80% di quelle mondiali, e sappiamo bene tutti come le multinazionali si stiano fottendo il mondo. Il sacrificio di quasi tutti a vantaggio di pochi è la politica delle multinazionali, che vivono fondamentalmente per un sistema politico-economico che, già sappiamo, distruggerà gli equilibri societari planetari da qui a qualche decennio.

Italia, USA

E così, mentre le persone “comuni” affrontano i propri problemi ogni giorno, andando a lavorare, pagando le tasse, cercando di non morire dentro, distrutti da questa società disumana, gli USA continuano la loro silenziosa avanzata verso tutte quelle stelle che le permetteranno di stampare sulla propria bandiera il globo intero! L’Italia è ormai una succursale USA. Oltre alle basi militari sparse praticamente dovunque, viviamo con gli stessi dettami a stelle e striscie. L’unica pecca è che ne prendiamo solo gli svantaggi e quei pochi vantaggi che ci sarebbero ce li facciamo fregare dalla dittatura nostrana.

Italiano, ma condizionato dagli USA

Ti senti Italiano mentre leggi vero? Stai dicendo a te stesso “no, io non sono così!”. Credi veramente di non contribuire all’inebetimento del tuo cervello e di quello della stragrande maggioranza di occidentali? Non guardi forse telefilm USA? Attraverso i quali ci propinano tutto ciò che vogliono. E al cinema, non guardi per lo più colossal USA? Tramite i quali gli americani sono sempre quelli belli e buoni e gli altri brutti e cattivi. Non ingurgiti di tanto in tanto un panino di qualche fast food made in USA? Non ascolti musica americana? Non indossi vestiti di marchi americani?

Si potrebbe andare avanti così per tanti altri contesti. Ciò che più è disdicevole è che quasi nessun Italiano sa che gli USA liberarono l’Italia dal nazismo per poi farla cadere in una nuova prigionia, quelle di sbarre blu a fondo bianco. L’Italia infatti si impegnava nel futuro a seguire una politica filo-americana e costituire il bipolarismo nel proprio paese. Sono passati 60 anni, ma direi che non siamo andati tanto lontani da ciò che era stato promesso. Probabilmente tra altri 60 anni non saremo lontani dall’obiettivo di conquista del mondo da parte degli USA.

Il nuovo ordine mondiale

Tra massoni, segreti militari, guerre inventate, ingegneria spaziale, macchinazioni psicologiche a livello mondiale, e chi più ne ha più ne metta, gli USA sono dei veri candidati alla supremazia del nuovo ordine mondiale. Annientamento delle culture e delle ideologie, consumismo, capitalismo e controllo globale sono i loro credi. Non ritieni di dovere fare almeno qualcosina per combattere la distruzione della diversità culturale degli uomini, le altre filosofie di pensiero e gli altri stili di vita? Non credi di dovere fare qualcosa per salvaguardare il tuo cervello, prima che diventi un non-nulla in quel mare di stelle che diverranno un unico emblema a fianco delle strisce americane?

2 Agosto 1980 – La strage di Bologna e i rappresentanti di governo e di stato

3 agosto 2009 at 16:27
Edizione straordinaria del Resto del Carlino per la strage della stazione di Bologna del 2 Agosto 1980

Edizione straordinaria per la strage della stazione di Bologna del 2 Agosto 1980

La strage di Bologna vede condannati solo i parenti delle vittime. Per ben tre volte: la prima è la condanna alla sofferenza, la seconda arriva dai buffoni politici che presenziano alla 29^ commemorazione, la terza è avere ormai la certezza che i colpevoli della strage sono liberi e i mandatari impuniti.

Strage di Bologna: gli intrecci tra politica, terrorismo e massoneria

Ieri è stata commemorata per la 29^ volta la strage della stazione di Bologna del 2 Agosto 1980. Una strage su cui luci e ombre continuano a persistere. Politica, serivizi segreti, terrorismo e massoneria sono le fondamenta di questa strage. Molti presunti colpevoli sono fuori dal carcere e i mandatari di questa strage sono impuniti.

L’Italia è un paese controllato

La verità è palese: come spesso accade, in Italia, non ci sono condanne ne pene. L’Italia in questi episodi è ben controllata e zittita. Mafia, politica e massoneria si intrecciano per proteggere i loro segreti. Il governo e lo stato Italiano hanno sempre mentito schifosamente riguardo la strage di Bologna. Parole pronunciate e poi ritratte e tanti altri giochi e tattiche politiche del malaffare Italliano.

I politici Italiani mancano di rispetto ai parenti delle vittime della strage di Bologna

Ogni anno un rappresentante di governo presenzia alle commemorazioni per la strage di Bologna. Il suo solo compito è di leggere il solito “bel discorso”. Quest’anno è toccato al ministro Bondi, che si è permesso di parlare del dolore che prova per le vittime e ha fatto accenni alla democrazia. Viene fischiato e invitato ad andarsene, ma resta. Una caratteristica comune dei politici Italiani. Infanga il nome delle vittime e manca di rispetto ai parenti di quest’ultime con parole vuote. Invece di capire lo sdegno di chi lo contesta si infervora a favore dello stato e del governo. Così sono i nostri politici e così è il nostro paese. Non comprendono i cittadini e pensano che l’unica cosa che conti è una presenza politica con qualche parola. I politici Italiani d’oggi non stanno mai dalla parte dei cittadini.

Giustizia e verità per i Bolognesi e gli Italiani

I Bolognesi vogliono giustizia e verità, non parole prive di significato. Se i politici sono intenzionati a fare qualcosa per i cittadini di Bologna e l’Italia si impegnino a rivelare la verità. In caso contrario il 2 Agosto possono rimanere dove sono. Faranno sicuramente meglio non mancando di rispetto e non infangando il nome delle vittime della strage di Bologna con la loro faccia tosta e tutto il malaffare che li caratterizza!