pdl

Decreti politici per salvare la politica

7 marzo 2010 at 06:34

due uomini discutono di regole politiche

Le regole della politica - basta solo interpretarle e il cerchio si chiude


Con l’ultimo decreto salva liste PDL gli Italiani hanno avuto conferma di come nel nostro paese le leggi debbano essere rispettate da tutti, ma non da chi le fa.

L’evidenza che c’è tra l’apparire e l’essere

La lista del PDL era rimasta fuori dalle regionali del lazio e della lombardia. Questo si riassume nel fatto che c’era un termine per presentare le liste e chi di dovere non lo ha fatto per tempo. Ops… scusate, abbiamo dimenticato di fare il nostro lavoro. Siamo così impegnati a fare propaganda che dimentichiamo ci sono regole da rispettare. Nessun problema, facciamo leva sulla democrazia e chiediamo di essere ammessi lo stesso. I cittadini devono potere votare per il loro candidato in un sistema democratico!

Regole: non rispettarle ma interpretarle

E così in Italia le regole diventano robetta da “interpretare” con un decreto. Come fanno le religioni per le scritture, dalle quali prendono ciò che fa comodo loro. Come in un reality show, quando un’eliminazione inaspettata dai concorrenti atta a fare salire l’audience, fa uscire un protagonista, ci si inventa una scusa qualunque per farlo rientrare. Questo è il nostro paese, questa è l’Italia, dove le regole contano per tutti ma non per chi le fa. Piacerebbe anche a molti Italiani poterle interpretare. Credo alcuni potrebbero dare sfoggio a veri lampi di genio!

Politica: parlare, proporsi, atteggiarsi, ostentarsi, ma alla fine non fare un cazzo!

I politici ancora non hanno capito che la politica non è qualcosa di cui parlare, ma un’azione da compiere. Ignorano che non occupano quel ruolo per se stessi e per cercare di competere tra loro, ma di essere li per il popolo, che, in teoria, li ha eletti e per questo dovrebbero lavorare e collaborare. Ciò di cui più c’è da rammaricarsi è che sempre più questo loro modo di fare contagia ogni cittadino Italiano, che non discerne più la differenza che c’è tra il parlare di politica e il fare politica!